Vai direttamente al contenuto

Testata:

Menu di navigazione principale:

fism informa

Decreto sul riordino delle Specialità
Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha controfirmato oggi il decreto di riordino delle Scuole di specializzazione di Medicina. il decreto individua le scuole di specializzazione di area sanitaria, il profilo specialistico, gli obiettivi formativi ed i relativi percorsi didattici. Il provvedimento diminuisce mediamente di un anno la durata dei percorsi di studio nelle scuole di specializzazione, rendendo più aderente la normativa italiana a quella stabilita in ambito comunitario. Questo consentirà ai giovani medici di fare prima il loro ingresso nel mondo del lavoro, rendendoli, al contempo, più competitivi all’interno dei Paesi dell’Unione europea.
Tale riduzione riguarda circa un terzo delle scuole di specializzazione sulle 55 restanti dopo il previsto accorpamento di 5 scuole e la soppressione di quelle di Medicina aeronautica e spaziale e di Odontoiatria clinica generale.
Il Decreto prevede, tra l’altro, per la scuola di specializzazione in chirurgia generale e per quella in neurochirurgia un percorso di studi della durata di 5 anni a fronte dei 6 anni fino ad oggi previsti. Il provvedimento valorizza ancora di più, rispetto al passato, l’obiettivo professionalizzante delle scuole di specializzazione; infatti prevede che almeno il 70% della formazione dovrà essere dedicato allo svolgimento di attività pratiche e che le stesse potranno essere espletate non solo nelle università, ma anche nei presidi ospedalieri e nelle strutture territoriali del Servizio sanitario. Segue >>>
Piano Nazionale delle Malattie Rare 2013-2016
Governo e Regioni hanno definito l'intesa in materia di Malattie Rare, problema delicato e sentito dato che tali patologie interessano, nel loro, complesso, dai 450mila ai 600mila italiani.
La Conferenza Stato-Regioni, nella sessione di lavori presieduta dal sottosegretario alla Salute Vito De Filippo, cui il Ministro Beatrice Lorenzin ha delegato la materia, ha infatti approvato il
Piano Nazionale delle Malattie Rare 2013-2016 che, con una validita' triennale, definisce un approccio organico alla materia prevedendo certezze nei percorsi di intervento e cura, uniformita' sul territorio nazionale e finanziamento degli interventi grazie ad efficienze generate in materia di appropriatezza sanitaria degli interventi su alcune patologie che, in passato, spesso con una tardiva diagnosi e un iter incerto di cura finivano col sommare a modesti risultati terapeutici anche le diseconomie negli interventi.
Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha dichiarato: "Ho fortemente sostenuto la necessita' del nuovo Piano Nazionale delle Malattie Rare per dare risposte ai malati e alle loro famiglie. Le persone affette da malattie rare si ritrovano tutte con lo stesso problema, le famiglie si sentono sole e l'assistenza territoriale non e' coordinata in modo uniforme. Se per tutti non potra' esserci una cura e' nostra intenzione assicurare un percorso di accompagnamento adeguato per poter vivere in modo migliore. Occorre una strategia integrata che passi dal lato scientifico alla formazione, dal territorio all'assistenza, e uniformita' anche per cio' che riguarda le diagnosi che devono essere effettuate in modo appropriato e in tempi stretti soprattutto in eta' infantile. Necessario anche l'aggiornamento dei LEA che tenga conto delle malattie rare e che consenta di beneficiare del diritto alla totale esenzione dalla partecipazione al costo per le prestazioni sanitarie".
CONTRATTUALISTICA AGENAS

L’Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali (AgeNaS.) ha pubblicato sul proprio sito i modelli dei contratti che possono essere utilizzati dai Provider ECM per regolamentare le sponsorizzazioni e l’organizzazione di aventi accreditati ECM.
Tali contratti sono stati perfezionati utilizzando i documenti proposti da FISM e Federcongressi, attorno ai quali era stato coagulato l’assenso di Assobiomedica e Farmindustria nell’Assemblea Ordinaria dei Soci FISM del 30 maggio 2011 (il video verbale è disponibile all'indirizzo:
http://www.piuvoce.it/volocom/assembleafism).
Questi contratti recepiscono la maggior parte delle istanze sollevate da FISM, in particolare quelle tese a salvaguardare lo status di associazioni senza fini di lucro e non commerciali delle società scientifiche affiliate che già svolgono attività di Provider ECM accreditato e aprono la strada ad altre associazioni affinché possano ottenere l’accreditamento senza remore di pericolosi contraccolpi di carattere fiscale ed economico.
Il Presidente Vimercati, a nome del Consiglio Direttivo, esprime il più sincero ringraziamento a tutti i Presidenti delle società affiliate che hanno fattivamente contribuito al raggiungimento di questo importante risultato nel corso delle recenti Assemblee Straordinarie della Federazione (29/01/2011 e 18/10/2010).
Il Presidente e il Consiglio Direttivo desiderano ringraziare le associazioni Assobiomedica, Farmindustria e Federcongressi per il grande contributo espresso in sede di elaborazione dei testi contrattuali e per la lungimiranza manifestata nel costruire, insieme a FISM, un polo coeso e fortemente motivato a favorire lo sviluppo di un sistema di formazione medica continua capace di valorizzare il contributo irrinunciabile di tutti gli attori operanti nel mercato.

Scarica qui i testi nell'approfondimento: qui

attività in corso

agenda congressi

Vedi tutti i congressi

Nei giorni: 17/07/2016 "La famiglia al centro della cura"

Dal 29/09/2016 al 30/09/2016 XIX Congresso Nazionale SIOL

Dal 30/09/2016 al 02/10/2016 XXVI CONGRESSO NAZIONALE AIRO

news

Campagna Nazionale per la Prevenzione del Diabete Infantile e della Chetoacidosi il diabete è un problema collettivo, una patologia subdola la cui incidenza è in continua crescita. La malattia colpisce adulti e bambini, e in questi ultimi può manifestarsi in modo violento, con la chetoacidosi, una situazione clinica grave, dai sintomi ben precisi. La campagna vede il coinvolgimento dei pediatri non solo della SIEDP (Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica), ma soprattutto quelli di Libera Scelta. >>

Master universitario in "Emergenze-urgenze in età pediatrica" - Torino è stata attivata la I edizione del master universitario in "Emergenze-urgenze in età pediatrica" proposto dal prof. P.A. Tovo (Università di Torino) e dal prof. A. Urbino (Città della Salute e della Scienza di Torino). Un master in emergenza pediatrica può essere utile sia al pediatra sia a quei medici (anestesisti, medici dell’urgenza territoriale, medici sportivi, ecc) che a vario titolo potrebbero essere chiamati a soccorrere un bambino in condizioni critiche. Il master è fortemente caratterizzato da una metodologia didattica altamente pratico/applicativa, dove ad una minima formazione frontale corrispondono invece molte attività interattive e di gruppo, in particolare si farà ricorso spesso alla SIMULAZIONE AVANZATA che, con l'utilizzo di manichini particolarmente performanti, permetterà agli allievi di gestire in prima persona casi clinici in situazione di grande realismo. segue >>>

6a Edizione del Fellowship Program Al via la sesta edizione del Fellowship Program, Bando di concorso per progetti di ricerca finalizzati a migliorare l’outcome e la qualità di vita dei pazienti con HIV, Epatiti virali, Leucemia Linfatica Cronica, Linfoma Follicolare e Infezioni Fungine Invasive. Al Concorso possono partecipare Ricercatori appartenenti a Istituzioni pubbliche e private operanti nei campi della ricerca scientifica o nella cura della salute e ad Associazioni e Fondazioni di ricerca pubbliche e private aventi come unico scopo la ricerca scientifica. Per conoscere i dettagli del Bando e partecipare al Concorso: www.itfellowshipprogram.it

NUOVA CONVENZIONE con il CENTRO STUDI CARDELLO NUOVA CONVENZIONE con il CENTRO STUDI CARDELLO in Roma a pochi passi dal colosseo. Il Centro è una struttura adatta ad ospitare riunioni, corsi di formazione, Consigli Direttivi di società scientifiche.

SOI: per OMS l'AVASTIN (Bevacizumab) FARMACO INDISPENSABILE SALVAVISTA L'organizzazione Mondiale della Sanità ha inserito Avastin nell’elenco dei farmaci indispensabili per la vista. "Siamo soddisfatti che anche l'OMS condivida quanto da tempo afferma la Società Oftalmologica Italiana ossia che Avastin era ed è un farmaco indispensabile per salvaguardare la vista a milioni di cittadini che soffrono della Degenerazione Maculare Senile (DMS). Speriamo quindi che anche le nostre Istituzioni si decidano a prenderne atto e accolgano quanto da tempo è stato richiesto: inserire Avastin come farmaco da impiego non più off label e a carico del SSN"

Nuova Convenzione Centri Congressuali Abano Terme Il Centro Congressi Pietro d' Abano offre una Convenzione agli Associati FISM per l'utilizzo di servizi congressuali. La capacità complessiva è di 650 posti, 600 mq di zona espositiva e 6 sale con la possibilità di ospitare banchetti fino a 500 persone (lunch/cocktail a buffet in piedi con tavoli d'appoggio). La Convenzione prevede per tutti gli associati FISM uno sconto superiore al 30% sui prezzi di listino. >>>

Visite online, il modello Usa preoccupa «I servizi di telemedicina possono rappresentare una parte integrante del ridisegno strutturale e organizzativo della rete di assistenza del Paese». Ad affermarlo è la fonte ufficiale per eccellenza, il sito del ministero della Salute

Nuova Convenzione Centri Congressuali FISM e Russott Finance FISM è lieta di presentare l’accordo stipulato con la società RussottFinance Spa, proprietaria e gestore di 3 tra i più importanti alberghi congressuali d’Italia:Rome Marriott Park Hotel, Milan Marriott Hotel, Hilton Giardini Naxos. In un momento di particolare criticità economica e finanziaria, l’obiettivo dell’accordo è semplice e concreto: garantire agli associati FISM risparmi significativi sui costi di organizzazione dei propri eventi congressuali.

Quinta Edizione Meeting FIRST A Milano il 13 e 14 maggio si terrà il quinto convegno dell’Associazione FIRST, Forum of Italian Researchers on Mesenchymal and Stromal Stem Cells. Vista la larga partecipazione di iscritti degli anni precedenti e quindi l’ottimo riscontro della comunità scientifica Italiana ed Europea, organizziamo il quinto evento dove interverranno speakers nazionali ed internazionali di elevato livello scientifico. All’interno dell’ambito delle cellule staminali, verranno trattati diversi aspetti che spaziano dalla ricerca di base alle sperimentazioni cliniche. Una lecture del Professor Tsvee Lapidot da Israele tratterà l’importante ruolo giocato dal microambiente tissutale e le cellule staminali. Ed infine una particolare attenzione verrà posta su riparazione ossea, sui meccanismi d’azione delle cellule staminali, sull’immunologia. Da non dimenticare l’interessante programma rivolto ai giovani ricercatori: potranno presentare un loro abstract ed essere selezionati per una presentazione orale e per un premio. Il tutto per incentivare e supportare la ricerca scientifica Italiana.

Banca dati su INTERAZIONI FARMACI La Federazione delle Società Medico-Scientifiche Italiane (FISM) in collaborazione con un board di farmacologi e un provider tecnico, ha realizzato la prima Banca dati sulle interazioni tra farmaci, regolarmente aggiornata tramite fonti internazionali accreditate e disponibile da PC e mobile. >>>

FADOI - Documento Propositivo su criticità della Ricerca Indipendente in italia On line la versione definitiva del documento propositivo su alcune criticità della Ricerca Indipendente in Italia, promosso dalla Società Scientifica FADOI

Affiliazione a C.I.R.M. Il consiglio di amministrazione del CIRM (Consorzio Italiano di Ricerca in Medicina) ha approvato la domanda di affiliazione, presentata da FISM.